San Pancrazio di Suni

03/05/2017 - 11/05/2017

San Pancrazio di Suni
Il paese della Planargia rinnova il voto per San Pancrazio, in un fine settimana denso di appuntamenti religiosi e dove si corre la tradizionale Ardia a cavallo, legata ad una antica leggenda sul pozzo sacro poi interrato. Con una novità storica: la bandiera di punta sarà appannaggio per la prima volta di una donna, presidente del comitato che organizza i festeggiamenti: la diciannovenne di Suni, Valeria Sanna. Legame forte quello di Suni con San Pancrazio: al santo è dedicata una chiesa punto di riferimento anche per la confraternita di Santa Croce.
La festa ha preso avvio il 3 maggio con il Rosario seguito dalla Messa e dalla Novena in onore del santo, martirizzato nel 304 a Roma sulla via Aurelia durante le persecuzioni di Diocleziano.
Alla chiesa è inoltre legata una leggenda, probabilmente un culto pagano poi trasposto in chiave cristiana. Davanti alla chiesa infatti, questo si tramanda, esisteva un pozzo (forse un pozzo sacro legato al culto pagano dell’acqua) dove si portava ad abbeverare durante la messa solenne della festa in onore di San Pancrazio, nel preciso momento della elevazione, una cavalla pregna. Che avrebbe poi partorito un puledro dal manto verde.
Il pozzo, considerato che l’assembramento portava a risse e tafferugli, nel corso dei secoli, sarebbe poi stato interrato, ma il ricordo della leggenda è rimasto vivo, come nel paese il culto per il martire cristiano. Oggi, dopo la messa e il vespro solenne, è prevista la benedizione dei cavalieri e l’Ardia intorno alla chiesa, seguita dalle pariglie tra via Bosa e via Sindia.
Domani
la festa solenne, con la messa prevista alle 10.30, seguita ancora una volta dalla benedizione dei cavalieri, dalla processione e dall’Ardia che questa volta si corre al mattino. Mentre le pariglie si svolgeranno alle 17, con finale dalle 22 il concerto della band Deamistade. 

*Fonte: La Nuova Sardegna